Comunicato del 12 ottobre 2015

Dall’Addetto Stampa (Luca Basso 3478423793)

COMUNICATO STAMPA CON PREGHIERA DI DIFFUSIONE

ARCI PUGLIA ADERISCE ALLA MANIFESTAZIONE CONTRO IL CAPORALATO DI CGIL E FLAI CGIL

BARI, 14 OTTOBRE 2015, h. 18:00

ARCI Puglia aderisce alla manifestazione indetta da CGIL e FLAI-CGIL contro caporalato e illegalità.

Le forme, spesso bene conosciute e talvolta nuove, che la piaga del caporalato assume nell’intermediazione della manodopera sono uno schiaffo alla cultura dei diritti che non riguarda solo le tematiche del lavoro agricolo.

 

Per questa ragione è necessaria una mobilitazione larga che dia slancio ad azioni concrete per fronteggiare l’attacco frontale alla legalità, alla sicurezza sul lavoro, all’erosione dei diritti di donne e uomini italiani e stranieri.

Per queste ragioni ARCI Puglia aderisce alla manifestazione regionale organizzata da CGIL e FLAI-CGIL mercoledì 14 ottobre con appuntamento a Bari in Piazza Castello alle ore 18.00.

“Il tema del caporalato - spiega il Presidente Regionale ARCI Puglia Davide Giove -  tocca le corde più profonde dell’impegno quotidiano di molti nostri Circoli e di tutti i Comitati Territoriali della regione”. Le prime pagine guadagnate la scorsa estate a suon di vittime nei campi sono uno spazio troppo angusto per un dramma che non è solo stagionale. “C’è bisogno di una riconversione culturale – continua Giove – che la storia della Puglia del secolo scorso ci mostra non solo auspicabile ma anche possibile. Oggi abbiamo dinanzi sfide nuove, su tutte la condivisione di vertenze legate ai diritti con donne e uomini che si dovrebbe smettere di considerare utili ospiti delle nostre terre. C’è bisogno della forza, dell’impegno e delle azioni di tutti: per questo anche ARCI Puglia sarà in piazza”.